Il Ministro Fabiana Dadone premia i giovani health city manager

29 settembre 2021

Il Ministro per le Politiche Giovanili, Fabiana Dadone, ha premiato i ragazzi coinvolti nel progetto "Health City Manager".

"I ragazzi hanno bisogno di recuperare gli spazi all’interno delle città, in cui si possa fare sport, arte, musica teatro e recuperare luoghi di vivibilità che siano a misura di giovani". Con queste parole il Ministro Dadone ha voluto sottolineare la bontà del progetto.

“Abbiamo raddoppiato il fondo per le politiche giovanili - continua il Ministro - ciò permetterà ai comuni di aumentare i finanziamenti per i progetti di questo tipo”. Conclude.

L’Health City Manager rappresenta un profilo professionale innovativo in grado di interpretare secondo un approccio olistico e multidisciplinare i bisogni espressi dalle comunità in tema di salute, intesa come un bene comune; si tratta di  una professionalità trasversale, completa delle nozioni afferenti a tutti gli ambiti che intercettano la salute: architettura e pianificazione urbana, sociologia e psico-sociologia delle comunità, amministrazione pubblica e processo partecipato per la riduzione delle disuguaglianze sociali e di salute, elementi di economia e statistica, prevenzione e promozione della salute, mobilità e trasporti, nutrizione e stili di vita sani. 

Il progetto ha coinvolto 120 partecipanti, ai corsi hanno avuto accesso profili elevatissimi ed estremamente variegati: medici, sociologi, architetti, ecc., molti dei quali già con percorsi formativi ed esperienze importanti sul tema della salute pubblica e nei contesti dei Comuni ospitanti, Bari, Torino e Bologna.

Insieme al Ministro Fabiana Dadone hanno partecipato alla premiazione, l'ambasciatrice d'Albania in Italia Anila Bitri, il Sindaco di Tirana Erjon Veliaj, il Capo Dipartimento delle Politiche Giovanili, Marco De Giorgi e Roberto Pella, Vice Presidente vicario ANCI.

Torna all'inizio del contenuto