Il Ministro Fabiana Dadone, interviene agli "Stati Generali sul Futuro dell'Europa".

15 giugno 2022

"Agli stati generali sul futuro dell’Europa, abbiamo aperto le porte ai giovani, li abbiamo messi al centro del dibattito le generazioni future sono il tema del report finale della Conferenza". Con queste paroloe, il Ministro Dadone interviene agli all'incontro organizzato oggi a Roma. 

"I giovani hanno chiesto il supporto alla vita lavorativa, la protezione sociale e la partecipazione al processo democratico dell’Unione e soprattutto, hanno chiesto maggior coinvolgimento nei processi decisionali. Nell’anno europeo dedicato a loro, abbiamo raggiunto traguardi importanti, tra cui il meccanismo di controllo sulla legislazione europea che ha un impatto sui giovani". Continua il Ministro.


"Personalmente, attraverso il portale Giovani2030, ho avviato nei mesi scorsi la consultazione “Quale sarà l’Europa del futuro?” Più di 8.000 giovani hanno offerto il proprio punto di vista e condiviso le riflessioni sull'Unione Europea e sui cambiamenti necessari a migliorare il sistema democratico e rendere più inclusivi i processi decisionali. Ciò che emerge è la spinta per verso l’Europa inteso come spazio democratico in cui è naturale spostarsi e lavorare negli Stati membri. Abbiamo il dovere di costruire un’Europa all’altezza delle aspettative dei nostri giovani". Conclude.

Torna all'inizio del contenuto