Il Ministro Fabiana Dadone, alla cerimonia di accoglienza del treno del Milite Ignoto.

2 novembre 2021

"Il Treno del Milite Ignoto che arriva oggi a Roma, in questi pochi giorni di viaggio è stato visto, applaudito, visitato, fotografato e commentato". Queste sono le parole del Ministro delle Politiche Giovanili, Fabiana Dadone, alla cerimonia che ha accolto il treno del Milite Ignoto.

"La rievocazione del vagone storico - continua il Ministro -  e, in uno dei suoi vagoni, l’installazione immersiva e narrativa realizzata dalla Struttura di Missione in ogni sosta lungo il tragitto e nella versione speciale che abbiamo voluto replicare a Lucca, in occasione del Festival di Lucca Comics and Games, hanno soprattutto attivato una partecipazione e una commozione che vanno anche al di là delle nostre aspettative".

"Un sentimento collettivo che, soprattutto tra i più giovani - conclude Fabiana Dadone -  è letteralmente esploso mostrando sensibilità, curiosità, coinvolgimento".

Il Milite Ignoto arrivava, a Roma, in una Stazione Termini gremita di gente commossa e in silenzio, tra un mare di fiori.

A cento anni di distanza, su impulso del Parlamento, il Ministero della Difesa, con Ferrovie dello Stato Italiane e la Struttura di missione per gli anniversari nazionali e la dimensione partecipativa delle nuove generazioni della Presidenza del Consiglio dei Ministri, hanno voluto affidare a un treno storico il compito di ricordare a tutti gli italiani il significato di quel sacrificio umano, e l’eredità morale che ci ha lasciato.

Torna all'inizio del contenuto