Il Ministro Dadone a Bruxelles incontra la Commissaria UE Mariya Gabriel

18 maggio 2021

A margine della riunione del Consiglio dei Ministri dell’Unione europea sulle politiche giovanili, nel primo pomeriggio, il Ministro Fabiana Dadone ha incontrato la Commissaria europea all’Innovazione, ricerca, cultura , istruzione e giovani, Mariya Gabriel, per discutere del futuro della politiche dell’Unione europea per favorire la mobilità e migliorare l’occupabilità dei giovani.

Il Ministro e la Commissaria hanno affrontato il tema di quali prospettive può offrire l’Unione europea ai giovani per allentare la pressione di coloro che si trovano in situazioni di vulnerabilità, attraverso l’offerta di un ampliamento degli spazi civici di partecipazione, di formazione e di lavoro.



"Nella costruzione dell’Europa della prossima generazione fondata - come auspica oggi il Consiglio dell’Unione europea - sulla trasversalità delle politiche giovanili e sul riconoscimento dei diritti alla casa, all’istruzione, alla salute e al lavoro è fondamentale mettere a disposizione dei giovani un’informazione chiara e accessibile su tutte le opportunità che vengono dall’Europa con la costruzione delle reti e dei network previsti dalla Strategia dell’UE per la gioventù 2019-2027. Penso alle opportunità di formazione e mobilità offerte dal Programma Erasmus plus e dal Corpo europeo di solidarietà - ha dichiarato il Ministro - nonché agli apprendimenti acquisiti dai giovani attraverso il volontariato e all’obiettivo che questi vengano riconosciuti in modo standard e che siano spendibili sul mercato del lavoro, per aiutarli nel loro percorso di emancipazione.”

L’incontro è avvenuto a pochi giorni dall’avvio della Settimana europea della gioventù che si celebrerà in tutta Europa dal 24 al 30 maggio le cui iniziative saranno divulgate in Italia attraverso il Portale Giovani 2030 ed i siti del Dipartimento per le politiche giovanili e dell’Agenzia nazionale giovani.

Torna all'inizio del contenuto